Pacchetto da
€ 799,00
Il Supramonte Sentiero Italia | Sardegna "Il regno dei mufloni"

DOVE

Italia/Sardegna

QUANDO

Partenze da calendario

ESPERIENZA

Trekking SI CAI

DIFFICOLTA'

Alta

Una Sardegna inaspettata: il Supramonte. Un complesso montuoso di roccia calcare dolomitico che occupa la parte centro orientale della Sardegna. Il territorio è caratterizzato da altopiani e doline, strapiombi e foreste, grotte e sorgenti, abitato sin dalla preistoria e punteggiato da siti prenuragici e nuragici. E’ un territorio immerso nella natura selvaggia, ma mai ostile, una terra di pastori che qui conducono le greggi in transumanza.

Giorno 1 – Galtelli

Appuntamento in hotel nel pomeriggio, incontro con la guida ambientale che presenterà il percorso e le bellezze naturalistiche, paesaggistiche e artistiche che s’incontreranno lungo i sei giorni di trekking. Galtelli è il paese in cui è ambientato il romanzo “Canne al vento” che valse a Grazia Deledda il premio Nobel per la letteratura. Cena e pernottamento

Giorno 2 – Galtelli | Orosei

Al mattino dopo la prima colazione inizia il percorso sul SI CAI, in direzione di Orosei. Lasciato il centro storico si procede verso il Monte Tuttavista, iniziamo a salire sul fianco occidentale del monte, fino al valico che ci porta fino in cima dove si erge un enorme Cristo bronzeo. Lassù il panorama è meraviglioso, una visuale a 360° su tutta la valle del fiume Cedrino, sulla catena del Montalbo, sulla piana di Orosei e sulla costa. Procediamo camminando in cresta fino ad imboccare il sentiero che ci conduce verso valle, fino ad arrivare in paese. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
   
Lunghezza tappa17,0 km
Dislivello+800/-800
Durata6h circa (soste incluse)
Livello difficoltà CAIEE (Escursionisti Esperti)

Giorno 3 – Orosei | Dorgali

Dal centro storico di Orosei, di buon mattino dopo la prima colazione, ci dirigiamo verso il mare, passando attraverso l’area Sic di Su Barone. Qui potremo ammirare il bellissimo scenario di questa piccola riserva naturale con le sue lagune, la fitta pineta e la lunga spiaggia bagnata dal mare del golfo. Tappa successiva saranno la caletta di Osalla e Cala Cartoe da cui inizieremo l’ascesa di Monte Irveri. Man mano che si guadagna quota il panorama ci stupisce sempre di più. Lo sguardo si posa su tutto il Golfo di Orosei con le tante sfumature di colore del suo mare. A Monte Irveri incontreremo il primo dei tanti Pinnettos, gli antichi ovili dei caprai che diverranno familiari durante i giorni successivi. Dal passo di Iscala e Lithu seguiamo il sentiero che ci fa salire in cresta fino a Monte Bardia, la vetta più alta dell’escursione giornaliera; da lassu potremo ammirare il panorama unico, ad Est il mare e ad ovest le montagne del Supramonte che saranno lo scenario delle avventure dei giorni a venire. Dalla cima di Monte Bardia scenderemo verso Dorgali dove passeremo la notte. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
   
Lunghezza tappa24 km
Dislivello+1030/-630
Durata8h circa (soste incluse)
Livello difficoltà CAIEE (Escursionisti Esperti)

Giorno 4 –Dorgali | Monte Maccione (Oliena)

Dopo la prima colazione si parte per la nuova tappa. Trasferimento in bus da Dorgali a Sa Barva da dove parte la tappa odierna di trekking. In prossimità del Rio Flumineddu, le cui acque hanno attraversato la profonda gola di Gorropu, passiamo il fiume e affrontiamo subito una ripida salita che ci immette nel sentiero riparato dal bosco di lecci che ci porta fino alle pendici del Monte Tiscali. Attraversiamo la valle di Lanaitho circondata dalle alte pareti dei monti di Dorgali e di Oliena, finché procediamo con il sentiero che sale verso il Monte Corrasi. Man mano che si guadagna quota, la bellezza del panorama aumenta. Difronte a noi la valle di Lanaitho ci appare per quello che è, cioè una porta di accesso al territorio selvaggio del Supramonte. Giunti presso l’altipiano di Sovana proseguiamo fino al passo di montagna in prossimità dello scenografico sperone roccioso di Punta Cusidore e da lì, iniziamo la lunga discesa verso Monte Maccione, a pochi passi da Oliena. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
   
Lunghezza tappa18,0 km
Durata7h circa (soste incluse)
Dislivello+1500m / -1000
Livello difficoltà CAIEE (Escursionisti Esperti)

Giorno 5 – Monte Maccione (Oliena) | Murguliai (Orgosolo)

Lasciamo Monte Maccione, per addentrarci nel paradiso del Supramonte. Camminiamo tra boschi e carrarecce fino ad arrivare al valico di Iscala e Pradu e da li per tre giorni saremmo immersi in un territorio aspro e selvaggio. Questa tappa passa da Punta Corrasi che, oltre ad essere la vetta del Supramonte, regala panorami che spaziano dagli altipiani della Barbagia, al mare del Golfo di Orosei fino alle vette del Gennargentu. Il cammino procede tra valli dalle formazioni rocciose bizzarre, boschetti di Tasso ed Acero  e saremo sempre circondati da un mare di calcare che domina la scena. Camminando in cresta entriamo in territorio di Orgosolo, caratterizzato da boschi fitti di leccio inframezzati da ampie radure, arrivati al Passo di S’Iscala e S’arenarju ci dirigiamo verso la casetta in mezzo al bosco, nella quale passeremo la notte. Sistemazione in bivacco, cena e pernottamento.
   
Lunghezza tappa13,0 km
Dislivello+800/-650
Durata6h circa (soste incluse)
Livello difficoltà CAIEE (Escursionisti Esperti)
  
Nota: il bivacco sarà in perfetta sicurezza, conforme alle attuali procedure Covid 19, pulito e sanificato da un’azienda specializzata locale che provvederà anche all’organizzazione della cena alla vecchia maniera dei pastori, con carne alla brace, insaccati, formaggi e altre delizie di produzione locale. Bevande incluse. Sarà necessario organizzarsi individualmente per la notte, con materassino gonfiabile, sacco a pelo o lenzuolo a sacco, si dormirà sul pavimento del bivacco. Il bivacco dispone di acqua, ma non calda, e di servizi igienici basici.

Giorno 6 – Marguliai (Orgosolo) | Sa Senepida (Orgosolo)

Dopo la prima colazione si riparte in direzione di Sa Senepida, mantenendoci all’interno del Supramonte. Lasciato il rifugio ci dirigiamo verso est. Durante questa tappa ammireremo dei luoghi straordinari che lasciano senza fiato, come l’enorme dolina di Su Sielhone ed il pittoresco altopiano di Donanigoro. Il trekking percorre i sentieri che venivano usati dai pastori durante la transumanza e gli antichi ovili chiamati Pinnettos sono i testimoni silenziosi di un passato ormai lontano. Costeggeremo la foresta millenaria di Sas Vaddes e muovendoci tra le distese erbose di Campu su Mudregu ed i boschi di leccio, arriveremo in località Sa Senepida in cui si trova l’ovile in cui passeremo la notte
   
Lunghezza tappa20,0 km
Dislivello+600/-600
Durata6h circa (soste incluse)
Livello difficoltà CAIEE (Escursionisti Esperti)
  
Nota: il bivacco sarà in perfetta sicurezza, conforme alle attuali procedure Covid 19, pulito e sanificato da un’azienda specializzata locale che provvederà anche all’organizzazione della cena alla vecchia maniera dei pastori, con carne alla brace, insaccati, formaggi e altre delizie di produzione locale. Bevande incluse. Sarà necessario organizzarsi individualmente per la notte, con materassino gonfiabile, sacco a pelo o lenzuolo a sacco, si dormirà sul pavimento del bivacco. Il bivacco non dispone di acqua, c’è un fontanile con acqua sorgiva a circa 200 m dall’accampamento. Non dispone di servizi igienici.

Giorno 7 – Sa Senepida (Orgosolo) | Funtana Bona | Galtellì

Questa è la tappa finale della nostra avventura. Dopo la prima colazione, si parte in direzione di Funtana Bona. La prima sosta dell’escursione sarà per ammirare il maestoso albero di leccio, il patriarca, conosciuto come Su Elihe de Tureddu che, cresciuto su un roccione calcareo, domina una zona molto interessante dal punto di vista naturalistico. Procediamo camminando tra i boschi secolari ed arrivati alle pendici di Monte Su Biu scorgeremo il tacco di Monte Novo San Giovanni dalla cui sommità (1316 mt) potremo godere di uno splendido panorama a 360° su tutta la Sardegna centrale. Dopo la salita a Monte San Giovanni ci dirigeremo verso la caserma forestale in località Funtana Bona dove si conclude il programma. Qui troveremo un mezzo ad aspettarci per riportarci a Galtelli, dove è iniziata questa lunga, ma indimenticabile avventura.
   
Lunghezza tappa11.5 Km
Dislivello+550/-400
Durata5 ore
Livello difficoltà CAIEE (Escursionisti Esperti)

Tariffa pacchetto a persona a partire da € 799,00

Il pacchetto include:
  • Sistemazione in hotel e/o bivacchi in camere multiple condivise
  • Trattamento di mezza pensione più due pranzi al sacco
  • Trasferimento in bus dell’ultimo giorno Funtana Bona - Galtelli
  • Trasferimento in bus Dorgali - Sa Barva
  • Pulizia, sanificazione e preparazione dei bivacchi da parte di un’agenzia specializzata
  • Guida naturalistica 24h per tutta la durata del programma
  • Assicurazione medico bagaglio e Covid-19
  • Diritti agenzia
  • IVA
Il pacchetto non include:
  • Viaggio da/per destinazione 
  • Eventuali tasse di soggiorno
  • Bevande e pasti non espressamente indicati in programma
  • Trasferimento bagagli da tappa a tappa (disponibile su richiesta a seguito della prenotazione)
  • Extra personali e mance
  • Tutto quanto non espressamente elencato nella sezione "Il pacchetto include"

Il costo del pacchetto indicato è per sistemazioni in camere multiple condivise con altri partecipanti al viaggio: triple, quadruple o camerate (in rifugi od ostelli).

Solamente in alcuni situazioni sarà possibile provvedere a sistemazioni in camere più piccole - singole o doppie - comunque soggette alle disponibilità delle strutture.

Inviaci un'email di richiesta per prenotare la tua adesione al programma, all'indirizzo email info@2bhappytravel.com, o utilizza il modulo di richiesta preventivo.

In risposta ti verrà confermato l’effettivo prezzo del pacchetto con una maggiorazione massima dell’8% dalla tariffa “a partire da” online.

Per garantire la tariffa avrai 48 ore di tempo per confermare la tua adesione e versare la caparra confirmatoria pari al 30% della tariffa confermata.

45 giorni prima della partenza ti sarà richiesto di versare il saldo.

20 giorni prima della partenza avrai la conferma che è stato raggiunto il numero minimo dei partecipanti, pertanto il viaggio è confermato.

In caso di recesso o annullamento saranno attribuiti i costi di gestione della prenotazione come segue:

  • dal versamento della caparra a 45 giorni prima della partenza, penali pari al 20% della tariffa di pacchetto confermata;
  • da 44 a 30 giorni prima della data di partenza , penale pari al 50% della tariffa di pacchetto confermata;
  • da 29 a 15 giorni prima della data di partenza , penale pari al 75% della tariffa di pacchetto confermata;
  • da 14 giorni a 0 giorni prima della data di partenza, penale pari al 100% della tariffa di pacchetto.

In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di adesioni al viaggio, sarà restituito il totale delle somme versate entro 5 giorni lavorativi dalla comunicazione al cliente.

N.B. Il programma è confermato al raggiungimento di 6 adesioni.

In caso di situazioni contingenti allo stato di pandemia Covid-19, per la quale vengono approntate delle restrizioni governative che influiscono sulla libera circolazione da/per una certa regione, sarà restituito il totale delle somme versate entro 15 giorni lavorativi. In alternativa il cliente potrà decidere di utilizzare la sua quota di adesione per partecipare ad un diverso programma, per la quale non sono previste restrizioni, oppure ottenere un voucher di pari importo alle somme versate, da poter utilizzare per un prossimo viaggio.

Il programma ha un intensità di difficoltà media-alta, pertanto è richiesta una ottima forma psico-fisica ed un buon allenamento a svolgere attività di trekking intenso, su più giorni. Prima di aderire al programma valuta bene il tuo stato.

Inoltre verifica che la tua attrezzatura e il tuo equipaggiamento sia all'altezza del tipo di viaggio, prima della partenza. Siamo a tua disposizione per suggerimenti e consigli, ti metteremo in contatto con la guida ambientale ed escursionistica che accompagnerà il gruppo.

In tal senso, qui sotto potrai già trovare degli elementi utili per il tuo equipaggiamento:

  • zaino grande per il bagaglio generale + zaino più piccolo per utilizzare giornalmente
  • scarponi specifici da trekking e scarpe sportive per i momenti di riposo
  • abbigliamento specifico da trekking, in base alla stagione
  • abbigliamento idrorepellente in caso di pioggia (pantaloni e giacca)
  • anche in estate un golf o una felpa
  • torcia elettrica e lampada frontale
  • borraccia da 1,5 l
  • fischietto
  • bastoncini da trekking (consigliati)
  • binocolo per le osservazioni
  • macchinetta fotografica per immortalare la tua esperienza
  • presidi sanitari, quali: disinfettante, cotone idrofilo, cerotti (diverse misure), garze
  • medicinali, quali: antipiretici, creme per punture d'insetti e ustioni
  • compresse per disinfettare l'acqua da bere, o, in sostituzione, un filtro per acqua potabile (consigliato)
  • crema solare a vari livelli di protezione (in estate)
  • un cappellino
  • snack ed integratori a base di sali minerali
  • dispositivi di protezione individuale da contagio Covid 19, quali: mascherine (in numero sufficiente per il fabbisogno durante tutta la durata del viaggio), gel disinfettante, guanti in lattice monouso (opzionale)
  • ciabatte e costume da bagno

Informaci alla prenotazione circa le tue abitudini alimentari, se sei allergico o intollerante ad alcuni cibi, o segui regimi alimentari particolari, in modo che possiamo anticipatamente informare le strutture e i ristoranti.

mappa tappe sardegna
Mappa a carattere orientativo

Richiedi senza impegno un preventivo

personalizzato per questa destinazione

Scarica qui il

programma in pdf

Partenze

Giugno 14 | 28

Settembre 17 | 24

Ottobre 8 | 22

Novembre 12 | 26

Gallery

Grid Item 2 Il Muflone Il padrone di casa Item 2 Le foreste Item 3 Orosei Item 4 Monte Corrasi

Esperienze simili sul Sentiero Italia